In attuazione della DGR 116/2013, le successive delibere regionali hanno istituito e disciplinato interventi a sostegno della famiglia e dei suoi componenti fragili. È finalizzata a sostenere la permanenza il più a lungo possibile presso il proprio domicilio.

DESTINATARI

Destinatari del servizio sono:

  • le persone ultra settantacinquenni non autosufficienti, riconosciuti invalidi civili al 100%;
  • oppure le persone (di qualsiasi età) affette da Malattia di Alzheimer o da altra forma di demenza certificata La certificazione di demenza/Alzheimer deve essere effettuata da medico specialista neurologo/geriatra di strutture accreditate ex UVA, ora CDCD;

che abbiano la disponibilità di almeno un caregiver familiare e/o professionale.

LE MODALITA’ DI AMMISSIONE E DI INSERIMENTO

Il cittadino interessato deve presentare domanda direttamente presso la RSA prescelta.

Il servizio è destinato alle persone che non usufruiscono di altri servizi della rete sociosanitaria, ad eccezione di interventi di tipo ambulatoriale e prestazioni occasionali o continuative di soli prelievi in ADI.

In caso di verifica positiva dei requisiti di presentazione della domanda, l’équipe della RSA somministra le scale di valutazione al domicilio della persona e attraverso la valutazione multidimensionale (VMD) verifica l’ammissibilità e formalizza il PROGETTO INDIVIDUALE e la sua durata, comunque non superiore ai tre mesi.

IL CARE MANAGER

Sulla base dei bisogni rilevati e in coerenza col Progetto Individuale, viene redatto il Piano di Assistenza Individuale (PAI), con l’indicazione degli interventi, le figure professionali coinvolte le modalità e i tempi di attuazione

Il care manager è una figura chiave per la piena attuazione del Piano Assistenziale Individuale. Il care manager è un operatore dell’équipe che segue con particolare attenzione un determinato utente; è punto di riferimento per il suo nucleo famigliare; tiene informati i colleghi sullo stato di attuazione del PAI, facilita i contatti tra la rete sia interna che esterna alla RSA (assistente sociale comunale, medico di medicina generale, ecc.).

I SERVIZI OFFERTI

Il care manager ha anche il compito (nei limiti della propria professionalità) di indirizzare ed orientare la famiglia nella rete dei servizi.

La RSA APERTA si concretizza in un mix di servizi erogabili:

  • presso la struttura (servizio semiresidenziale): attività finalizzate a supportare il caregiver con valenza di sollievo:
  • stimolazione cognitiva (giochi, musicoterapia);
  • attività motoria (ginnastica corpo libero e con attrezzi);
  • attività ludiche (tombola, canto, balli di gruppo);
  • incontri di spiritualità (S. Messa, recitazione del rosario);
  • attività educative, ricreative e socializzanti;
  • interventi assistenziali e tutelari;
  • nutrizione (idratazione, pranzo e merenda);

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 16.00. Il trasporto da e verso il domicilio è a carico dell’utente.

  • sia presso l’abitazione della persona (sollievo a domicilio);
  • SUPPORTO AL CARE GIVER nell’igiene personale;
  • INTERVENTI DI STIMOLAZIONE/MANTENIMENTO DELLE CAPACITA’ MOTORIE diversificati in ragione degli obiettivi che si intendono perseguire;

COSTO DEL SERVIZIO

  • INTERVENTI CHE POSSONO AVERE UNA VALENZA PREVENTIVA, diversificati in ambito educativo o psicomotorio, finalizzati a conservare il più a lungo possibile le capacità e le abilità personali

L’accesso al servizio semiresidenziale, qualora la valutazione multidimensionale risulti coerente con i parametri regionali, può ricevere il contributo di Regione Lombardia. In tal caso all’utente sarà richiesto un contributo per i servizi alberghieri (a titolo esemplificativo: idratazione, pranzo e merenda) di € 10,00 per ogni giornata coperta dal contributo, con un massimo di due alla settimana.

L’utente può richiedere di fruire del servizio per giornate aggiuntive. In tal caso il costo di € 38,50 è totalmente a suo carico.

Qualora i parametri della valutazione multidimensionale non risultino coerenti per l’accesso alla misura, l’utente può ugualmente fruire del servizio con costo giornaliero di € 38,50 a suo carico.

Per il servizio domiciliare non sono previsti costi a carico dell’utente. Tuttavia, qualora il beneficiario richieda prestazioni aggiuntive rispetto a quanto previsto dal Piano di Assistenza Individualizzato, queste saranno contrattualizzate direttamente fra il beneficiario e la RSA, secondo il seguente tariffario:

accesso OSS € 22,00;
accesso educatore   € 25,00;
accesso fisioterapista  € 28,00;
accesso infermiera € 28,00;
accesso psicologo € 48,00;
accesso medico € 54,00.

SOSPENSIONI E INTERRUZIONI DELL’ASSISTENZA


Il Piano di Assistenza Individuale può essere sospeso o interrotto per:

  • ricovero in struttura ospedaliera/riabilitativa;
  • soggiorno di vacanza del beneficiario;
  • volontà del paziente o dei suoi famigliari;
  • venir meno delle condizioni di bisogno.

Le interruzioni inferiori a 15 giorni non prevedono la sospensione della presa in carico, pur essendo documentate nel Fascicolo sociosanitario.

Interruzioni superiori ai 15 giorni comportano la formale sospensione della presa in carico e, al superamento dei 30 giorni, la chiusura della presa in carico.

L’eventuale presa in carico presso altre unità di offerta, prevede la chiusura del progetto.

COME CONTATTARCI

Per informazioni dettagliate e per l’attivazione del servizio è possibile rivolgersi agli uffici amministrativi della Fondazione, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 17.30

Tel.: 0363.948535; fax: 0363.948532; mail: amministrazione@fondazionebalicco.it       

È possibile scaricare la specifica Carta dei Servizi